Nadia Boulanger

Pubblicato da Andrea Natile il

Nadia (Parigi, 16 settembre 1887 – Parigi, 22 ottobre 1979) è stata una direttrice d’orchestra, organista, compositrice e docente di musica francese.
Nadia Boulanger nasce a Parigi in una famiglia di musicisti già da quattro generazioni. Incoraggiata, insieme alla sorella Lili Boulanger, da suo padre, Ernest (1815-1900), compositore, direttore d’orchestra e professore di canto, comincia a studiare l’organo e la composizione a nove anni. Dal 1903 diventa organista sostituta di Gabriel all’organo della Chiesa della Madeleine. Al Conservatorio di Parigi è allieva di Louis Vierne e ha una carriera scolastica brillante: a 16 anni, ottiene il primo premio d’organo, accompagnamento e composizione. Nel 1908, vinse il secondo posto al Prix de Rome per la composizione.
Quando sua sorella, Lili, muore nel 1918 all’età di 24 anni, Nadia si ripromette di non comporre più e comincia a dedicarsi alla direzione d’orchestra, alla diffusione dell’opera di sua sorella e soprattutto all’insegnamento. La sua carriera di docente, fino alla morte a 93 anni, è impressionante. Utilizzando metodi e tecniche moderne – per esempio il computer – Nadia Boulanger è, per più di 70 anni, uno dei professori di composizione più influenti del XX secolo, avendo insegnato a più generazioni di allievi, tra i quali Leonard Bernstein, Aaron Copland, Philip Glass, caposcuola della musica minimalista, Quincy Jones e Astor Piazzolla, caposcuola del nuevo tango. Nadia Boulanger è stata la direttrice del Conservatorio Americano di Fontainebleau, dalla sua creazione, nel 1921, alla sua morte, nel 1979. Fin dalla prima sessione, stabilì la sua reputazione di insegnante di grande prestigio, cui nulla era ignoto dell’armonia e della tonalità occidentale.

Nel corso della sua lunga carriera, furono migliaia gli studenti che venivano dall’estero per assistere ai suoi corsi, conquistati dal suo talento.


Andrea Natile

Ho studiato Ingegneria Elettronica a Firenze e ho lavorato in aziende di importanza internazionale come Informatico in diversi settori applicativi. Attualmente i miei interessi principali sono la musica e la storia.

Lascia un commento