Telemann: Passione secondo S. Luca TWV 5:13

Pubblicato da Andrea Natile il

Krzysztof Penderecki (1933-2020): “Passione secondo Luca” (1966) – GBOPERA

Ultima opera pasquale di Telemann giunta fino ai giorni nostri, la Passione secondo Luca del 1748. Verso la metà del XIX secolo il manoscritto di quest’opera – unica fonte attualmente conosciuta – approdò a Berlino, dove è conservata ancora oggi. La storica ripresa di quest’opera è stata preparata ponendo grandissima attenzione a tutti i dettagli, dalla realizzazione di un’edizione critica particolarmente accurata, alla scelta di un cast di solisti di altissimo livello. Telemann metteva in musica ogni quattro anni lo stesso racconto evangelico della Passione, facendo ricorso a una musica sempre nuova per esprimere il testo dei quattro evangelisti. Questo significa che le 22 passioni giunte fino ai giorni nostri (su un totale di 46) presentano caratteristiche molto diverse tra loro, che consentono di tracciare una chiara linea evolutiva dello stile di Telemann, partendo dagli ultimi splendidi bagliori dello stile barocco per arrivare ai primi passi del Classicismo. La Passione secondo Luca del 1748 è un’opera splendida, concepita secondo uno schema quanto mai serrato, che trova piena espressione in molti accompagnati di grande intensità al posto dei recitativi secchi, in arie dal carattere drammatico e in cori estremamente incisivi.

Jörg Dürmüller [tenore]
Andreas Weller [tenore]
Jörg Hempel [baritono]
Marek Rzepka [basso]
Ingolf Seidel [basso]

Magdeburger Kammerchor
Wolfgang Katschner [directione]

Categorie:

Andrea Natile

Ho studiato Ingegneria Elettronica a Firenze e ho lavorato in aziende di importanza internazionale come Informatico in diversi settori applicativi. Attualmente i miei interessi principali sono la musica e la storia.

Lascia un commento