Fondando l’ensemble Jupiter, il liutista Thomas Dunford ha voluto “riscoprire lo spirito della da camera nel repertorio barocco.
La altamente contrastata di richiede proprio questa risposta naturale, quasi come l’improvvisazione “. Lea Desandre parla di una ‘ricerca del colore e di inflessioni quasi illimitate. Questa musica era il “pop” del diciottesimo secolo “.

www.opera-online.com/media/images/avatar/perfor...
Lea Desandre mezzo soprano

Thomas Dunford - YouTube
Thomas Dunford
Peter Whelan fagotto
Bruno Philippe
Jean Rondeau e
Cecilia Bernardini e Louis Creac’h violini
Jérôme Van Waerbeke viola
Douglas Balliett contrabbasso

Categorie:

Andrea Natile

Ho studiato Ingegneria Elettronica a Firenze e ho lavorato in aziende di importanza internazionale come Informatico in diversi settori applicativi. Attualmente i miei interessi principali sono la musica e la storia.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: