Risultati immagini per faldoni paroleQui c’è Anima
Salvatore mi mette tra le mani alcuni strani oggetti. Faldoni di carte, pieni d’immagini appiccicate e parole ritagliate che traboccano dai bordi asimmetrici. In alcuni di questi materiali, i fogli su cui sono riversati gli elementi creativi sono letteralmente inchiodati a bordi di legno che sembrano raccattati da un cantiere edile abbandonato. Prodotti di scarto, recuperati e riutilizzati in modo certamente inusuale. A nobilitare il tutto, nastrini bianchi, attaccati ai chiodi scivolano dal centro, dal cuore di ogni volume così particolarmente confezionato. Guardando questi lavori mi viene in mente il calvario, i chiodi della croce ed il sudario di Cristo cui fanno eco le ingombranti e spesso drammatiche storie di vita racchiuse tra queste pagine. Salvatore, artista e maestro di vita al tempo stesso, cura l’aspetto creativo di un lavoro psico-educativo dalle mille implicazioni. Scavo, analisi, narrazione e pratica del creativo si incontrano e si sommano nei suoi laboratori. Gli stimoli possono nascere da una poesia, da un’immagine, da un film, da una canzone o da una passeggiata in cui si osservano, con occhi nuovi, i cartelloni pubblicitari, così come le nuvole, la gente o i fili d’erba di un prato. Qualsiasi idea può essere sviluppata e, in qualche modo, raccontata, oltre il già detto, oltre la voglia di non dire ciò che fa male, oltre l’abitudine di farsi del male, ancora e ancora. La Creatività è di per sé terapeutica e i risultati spesso inaspettati, illuminanti ed evidenti. In forma di parole e di stimoli visivi si esprime ciò che è taciuto e si esplora, si sfiora, ciò che è indicibile. Nei laboratori che operano per le dipendenze patologiche, o per la salute mentale di adulti e adolescenti, vi sono figure eccezionali che con la loro sapienza creativa accompagnano i pazienti verso un percorso di guarigione. Insieme, e per mezzo delle nuove regole che la cura impone, gli operatori diventano levatrici di una nuova rinascita, capace di liberare da immagini distorte, dipendenze e bisogni reattivi, avviando percorsi di vita più consapevoli e più in armonia con se stessi e con gli altri.

Vincenzo Ampolo

Categorie: Psicologia

Andrea

Nato in un piccolo paese del SUD Casarano, ho studiato e lavoro in una bella città del NORD Firenze. Ho girato un poco il mondo, non quanto avrei voluto, ora vivo nella TERRA DI MEZZO., un po’ in una casa in città, un po’ in una casa al mare; un po’ qui in una casa virtuale, un po’ la dove mi porta il cuore.

Lascia un commento