Post Impressionismo

Pubblicato da Andrea Natile il

Il è una tendenza artistica che supera i concetti dell’Impressionismo, conservandone solo alcune caratteristiche, per andare a scavare più a fondo nella libertà del colore per avventurarsi verso strade non ancora percorse. Si differenzia dall’Impressionismo poiché gli artisti effettuavano gli studi del disegno all’interno del proprio atelier. Caratteristiche comuni ai post-impressionisti furono la tendenza a cercare la solidità dell’immagine, la sicurezza del contorno, la certezza e la libertà del colore. Il Post-Impressionismo comprende una vasta gamma di stili artistici. Le variazioni stilistiche riunite sotto la bandiera generale della gamma Post-Impressionismo dall’orientato scientificamente Neo-impressionismo di Georges Seurat al simbolismo rigoglioso di Paul Gauguin, ma tutti concentrati sulla visione soggettiva dell’artista. Il movimento ha inaugurato un’epoca durante la quale la trascendeva il suo ruolo tradizionale di una finestra sul mondo e invece è diventata una finestra nella mente e l’anima dell’artista. L’impatto di vasta portata estetica del Post-Impressionismo ha influenzato gruppi sorti durante il turno del XX secolo, come gli espressionisti, così come i movimenti più contemporanei.

Al Post-impressionismo si collegano tutti quegli orientamenti artistici che si svilupparono in Francia ma che ebbero importanti ripercussioni anche nel resto d’Europa all’incirca tra il 1880 e gli inizi del 1900.
Di questo periodo sono

Georges Seurat (Puntinismo)Immagine correlata

Vincent van GoghRisultati immagini per post impressionismo,

Henri de Toulouse-LautrecRisultati immagini per post impressionismo

Molti di questi quadri sono esposti al

MUSEO – Parigi – Gare d’Orsay


Andrea Natile

Ho studiato Ingegneria Elettronica a Firenze e ho lavorato in aziende di importanza internazionale come Informatico in diversi settori applicativi. Attualmente i miei interessi principali sono la musica e la storia.

Lascia un commento