Bohr and Heisenberg. The partnership that changed physics —… | by Lantern Theater Company | Lantern Theater Company: Searchlight | MediumDopo quell'incontro col vecchio amico e maestro Bohr, la loro lunga amicizia termina bruscamente. Pochi giorni dopo il rientro di Werner a Lipsia, Niels abbandona frettolosamente la Danimarca occupata e, in modo rocambolesco, raggiunge gli Stati Uniti, dove si unisce al progetto Manhattan.
Cosa si sono detti.

Antefatto
Niels Bohr e la teoria della complementarietà - Generiamo SaluteGottinga giugno 1922. ha avuto modo di incontrare una conferenza per la prima volta Niels Bohr. Le sue domande argute suscitarono l'interesse del grande fisico danese, che lo invita a Copenhagen dove inizia una fruttuosa collaborazione durata quasi vent'anni, interrotta bruscamente quella notte.
Werner Karl Heisenberg (5,1901 Dicembre - Febbraio 1, 1976) era un tedesco fisico teorico che è stato insignito del Premio Nobel per la fisica " per la creazione della meccanica quantistica' nelWerner arriva per la prima volta a Copenaghen nel marzo 1924, dove trova un ambiente accogliente. I primissimi giorni li trascorre in lunghe discussioni con Bohr sulla filosofia della fisica dei quanti e sulla nuova teoria sulla dualità tra onda e particelle, uno dei più profondi enigmi della fisica.
Quelle lunghe discussioni portarono al “Principio di indeterminazione” e alla “Interpretazione di Copenaghen”.

Lipsia Autunno 1933. La Deutsche Physikalische Gesellschaft decide di assegnare ad Heisenberg la prestigiosa Medaglia Max Planck, la massima onorificenza della fisica tedesca e una settimana più tardi, sarà l'Accademia reale delle scienze di Svezia a dover comunicare, nel corso della cerimonia di consegna del premio per il 1933, attribuito a Schrödinger e Dirac la notizia che all'insigne fisico di Lipsia era stato conferito il premio Nobel 1932 per la fisica, non assegnato l'anno precedente.

Albert Einstein: vita, teorie e aneddoti | EsquireGermania 1933. Viene promulgato il decreto sul «servizio pubblico professionale», che sancisce che tutti i dipendenti pubblici che non hanno una comprovata ascendenza ariana devono essere messi a riposo.
I Premi Nobel Fritz Haber e James Franck rassegnano immediatamente le dimissioni. Max Born si ritira nella sua casa di montagna italiana a Selva di Val Gardena. Albert , ospite negli Stati Uniti per un ciclo di conferenze, decide di non rientrare più in Germania e dà le dimissioni dall'Accademia di scienze prussiana.
All'Università di Lipsia Werner Heisenberg, medita le dimissioni come gesto estremo di protesta, ma alla fine di una lunga riflessione decide di chiedere consiglio al grande vecchio della fisica Max Planck. Dopo il colloquio, Heisenberg decide di rimanere e cercare di contrastare il regime dal suo interno.

Lipsia maggio 1935 . Le leggi antisemite si fanno più severe, e l'Università di Lipsia si vede privata di altri docenti. Werner torna a chiedere il consiglio di Planck, ma la situazione è disperata, la d'ordine del decano della fisica tedesca è: resistere.

Berlino luglio 1937. Sul settimanale delle SS, «Das Schwarze Korps», esce un articolo di Johannes Stark dal titolo “Ebrei bianchi nella . L'obiettivo è Werner Heisenberg: «Non è l'ebreo come razza a costituire di per sé una minaccia, ma piuttosto lo spirito che lo diffonde. E se il portatore di questo spirito non è un ebreo ma un tedesco, lo si deve combattere con impegno ancora maggiore rispetto all'ebreo razziale…».

Fritz Strassmann, Lise Meitner and Otto Hahn, at the... | Download Scientific Diagram1938. La fissione nucleare è scoperta in Germania grazie al lavoro di Otto Hahn, Fritz Strassmann e Lise Meitner, seguito al lavoro di Enrico e dei suoi ragazzi all'istituto di Fisica di Via Panisperna a Roma; approfittando del viaggio a Stoccolma per il ritiro del Nobel, con la scusa di un giro di conferenze, emigra negli States con la moglie (ebrea) e va alla Columbia di prima, a Chicago poi e infine a Los Alamos.

Fermi EnricoHeisenberg rimane in Germania durante tutta la seconda mondiale, lavorando dall'altra parte, e guidando il programma nucleare militare tedesco.
Rivelò l'esistenza del programma a Bohr durante quel fatidico incontro a Copenaghen?

La versione di Heisenberg a proposito del suo lavoro al programma nucleare tedesco fu che, obbligato contro la sua volontà a partecipare a tale programma, cercò di dirigerlo nella direzione degli impieghi civili del nucleare, per la produzione di energia tramite reattori a fissione, piuttosto che verso la produzione di armi atomiche.


Andrea Natile

Creatore di contenuti digitali di arte, musica, storia e scienza

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: