Jörg Widmann | HarrisonParrottIl Concerto per fu scritto nel 1791, poco prima della morte di Mozart, ed è considerato un capolavoro della per clarinetto.
E’ scritto per il in Si bemolle, uno strumento più recente rispetto al clarinetto in La, che era in uso all’epoca di Mozart. Il concerto è stato scritto per il famoso clarinettista di corte di Vienna, Anton Stadler, che era un amico e un collega di Mozart.
Il concerto è composto di tre movimenti: Allegro, Adagio e Rondò.
Il primo movimento, Allegro, è scritto in forma sonata e presenta un tema principale eseguito dal solista, seguito da una serie di variazioni.
Il secondo movimento, Adagio, è un pezzo lento e melodioso, in cui il esegue una lunga e intensa melodia accompagnato dall’orchestra.
Il terzo movimento, Rondò, è un pezzo vivace e virtuosistico, che mette in mostra le abilità tecniche del solista.

Esecuzione: hr-Sinfonieorchester ∙ Jörg Widmann ∙ Orchestra WDR

Jörg Widmann (nato il 19 giugno 1973) è un compositore, d’orchestra e clarinettista tedesco. Nel 2018, Widmann è il terzo contemporaneo più eseguito al mondo. Precedentemente professore di clarinetto e composizione all’ di musica di Friburgo , è professore di composizione alla Barenboim-Said Akademie . Le sue composizioni più importanti sono le due opere Babylon e Das Gesicht im Spiegel , un oratorio Arche , i suoi quartetti d’archi e l’ouverture da concerto Con brio . Widmann ha scritto omaggi musicali a compositori classici e romantici. È stato insignito dell’Ordine Massimiliano Bavarese per la Scienza e l’Artenel 2018.

 

Categorie:

Andrea Natile

Ho studiato Ingegneria Elettronica a Firenze e ho lavorato in aziende di importanza internazionale come Informatico in diversi settori applicativi. Attualmente i miei interessi principali sono la musica e la storia.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: